Definizione agevolata o Rottamazione cartelle Equitalia: cos’è?

La Definizione agevolata Equitalia ai sensi del DL n. 193/2016, precedentemente definito come Condono Equitalia o sanatoria, o anche Rottamazione Cartelle esattoriali Equitalia permette di eliminare in maniera completa le sanzioni e gli interessi di mora che gravano sulle cartelle esattoriali Equitalia, e che fanno innalzare vertiginosamente il debito, nonché gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge per le multe stradali, anche degli enti comunali che non si affidano ad un ente riscossore.

La Rottamazione, sostanzialmente, rappresenta una sorta di Sconto sulla cartella esattoriale riguardante gli interessi e le sanzioni che, maturati sulle cartelle esattoriali, spesso finiscono col quasi raddoppiare, in modo scandaloso, la somma dovuta della cartella stessa: infatti le somme dovute potranno ridursi in maniera considerevole. Da sottolineare che è al momento possibile anche conoscere gli esatti importi decurtati da interessi e sanzioni tramite l’accesso al tool fornito da Equitalia.

Chi può usufruire della definizione agevolata e entro quando?

Chiunque (ma leggi fino in fondo questo articolo) può usufruire della tanto attesa definizione agevolata Equitalia, riguardo i carichi affidati a Equitalia tra l’anno 2000 ed il 31 Dicembre 2016, compreso chi sta già pagando un piano di rateizzazione, aderendo entro il 21 Aprile 2017 (la scadenza del 31 Marzo 2017 è stata prorogata).
Dal momento della domanda Equitalia avrà tempo fino al 15 Giugno 2017 per fornire una risposta (anche questa data prorogata rispetto al 31 Maggio).

Condono o Rottamazione come funziona

Sarà possibile scegliere quali cartelle rottamare o anche soltanto talune partite a ruolo, precisando gli importo da rottamare.

Se l’idea iniziale del Condono o Rottamazione, era di fornire un unico pagamento oppure un piano di rateizzazione in 3 anni con rate trimestrali, attualmente, invece, prevede il pagamento:

  • sempre in unica soluzione (come in precedenza) oppure
  • in un massimo di 5 rate, di cui le prime tre andranno saldate entro il 2017 (precisamente Luglio, Settembre e Novembre) per un ammontare pari al 70% dell’importo dovuto, mentre le altre due (Aprile e Settembre 2018), per il rimanente 30%.

Diverse sono le possibilità del pagamento, ecco il prospetto con le scadenze e le relative percentuali sul totale dovuto:

come-pagare-la-definizione-agevolata

È prevista, inoltre, una clausola per chi ha già inoltrato la domanda prima che esso cambiasse (5 rate, invece di 4, e con le nuove scadenze).

Per calcolare velocemente gli importi esatti puoi utilizzare il tool gratuito che ti mettiamo a disposizione per il calcolo della rata della definizione agevolata.

Cosa succede se non pago Equitalia o pago in ritardo?

Nel caso in cui non si paghi anche solo una rata, o ne si paghi una in misura ridotta o in ritardo, vengono perduti i benefici previsti, e le somme fino a quel momento versate saranno acquisite a titolo di acconto dell’importo complessivo di nuovo aumentato di sanzioni e interessi.

Consulenza Financial Time su Rottamazione cartelle Equitalia Condono Equitalia 2017, Rottamazione cartelle esattoriali, Definiione Agevolata Equitalia - Consulenza Financial Time

Financial Time si mantiene aggiornata riguardo le novità sulla Definizione agevolata o ex Condono Equitalia 2017: allo stato attuale non conviene a chiunque aderirvi, va quindi analizzata, caso per caso, la convenienza di utilizzarlo o seguire invece altre strade.

Richiedendoci una consulenza sulla tua posizione debitoria potremo procedere alla sospensione e allo sgravio delle cartelle esattoriali che non devi pagare per prescrizione, rottamazione o altri vizi, in modo da alleggerire la rata di ciò che rimane da pagare e valutare se conviene aderire alla definizione agevolata Equitalia, fornendoti un preciso importo delle rimanenze da pagare.

Definizione Agevolata o Condono Equitalia ultima modifica: 2016-11-05T14:03:25+00:00 da Financial Time