Rottamazione 2017: definizione agevolata bis

La Rottamazione 2017, o definizione agevolata bis, non è che il prosieguo del precedente “condono fiscale” ottenuto con la Rottamazione 2016, che prevedeva il pagamento del solo tributo e dell’aggio, azzerando quelle che erano le sanzioni e gli interessi di mora sulle cartelle esattoriali non pagate.

Anche la nuova rottamazione cartelle prevede uno sconto sugli importi in cartella esattoriale, più precisamente per quel che riguarda interessi e sanzioni. Questa volta, però, l’adesione alla definizione agevolata bis è un po’ più complessa, in quanto vi sono diverse modalità di accesso, per diverse esigenze.

 

Chi può aderire alla Rottamazione bis?

Contribuenti in diverse situazioni potranno aderire alla rottamazione/condono bis 2018, persino chi non ha presentato domanda di adesione alla prima, o riprendere la definizione agevolata precedente anche se decaduti. Più specificatamente:

  • Innanzitutto il nuovo decreto prevede che chi ha richiesto la precedente definizione agevolata ma ne è decaduto, non ha pagato le prime due rate (in scadenza a Luglio e Settembre 2017), può rientrare nella rottamazione provvedendo a saldare le rate non pagate entro il 7 Dicembre 2017 (inizialmente era entro il 30 Novembre), e proseguendo con i pagamenti così come definiti in precedenza.
  • Chi aveva richiesto la precedente definizione agevolata, ma era stato escluso a causa dell’irregolarità con una rateizzazione esistente a fine Dicembre 2016, può riattivarla presentando richiesta di regolarizzazione entro il 2 Gennaio 2018 (poiché il 31 Dicembre 2017 cade infatti di Domenica), versando gli importi comunicatigli entro il 31 Maggio 2018 per rimettersi in regola, ed infine pagando poi le somme derivanti dalla definizione agevolata in 3 rate, a Settembre, Ottobre e Novembre 2018.
  • Potranno infine aderire anche coloro che non hanno presentato domanda per la prima definizione agevolata, includendo quindi le cartelle notificate dal 1° Gennaio 2000 al 30 settembre 2017 (inizialmente erano previste soltanto quelle dell’anno 2017), presentando la domanda entro il 15 Maggio 2018, versando poi l’importo condonato in un’unica soluzione oppure fino ad un massimo di 5 rate.

Rottamazione 2017: scadenze e pagamenti

Cerchiamo di semplificare, chiarendo maggiormente tutte le scadenze:

Per i DECADUTI dalla precedente rottamazione 2017, perché non han pagato le prime due rate a Luglio e Settembre:

  • 07 Novembre 2017: Pagamento 1° 2° e 3° rata
  • 30 Aprile 2018: Pagamento 4° rata
  • 30 Settembre 2018: Pagamento 5° rata

Per gli ESCLUSI dalla precedente rottamazione 2017, a causa di irregolarità con una rateizzazione esistente alla fine del 2016:

  • 02 Gennaio 2018: Termine per presentare richiesta di regolarizzazione con la vecchia rateizzazione
  • 31 Marzo 2018: l’Agenzia delle Entrate Riscossione comunicherà l’ammontare da pagare
  • 31 Maggio 2018: termine per versare le rate scadute in unica soluzione per regolarizzarsi
  • 31 Luglio 2018: l’Agenzia delle Entrate Riscossione comunicherà l’ammontare delle somme della Definizione Agevolata
  • 30 Settembre 2018: Pagamento dell’unica o 1° rata
  • 31 Ottobre 2018: Pagamento della 2° rata
  • 30 Novembre 2018: Pagamento della 3° rata

Per tutti gli altri che NON HAN RICHIESTO LA PRECEDENTE ROTTAMAZIONE (e pare anche per coloro che vogliano richiederne una seconda, essendo in regola con i pagamenti della prima):

  • 15 Maggio 2018: Termine per presentare la domanda di adesione alle rottamazione bis
  • 30 Giugno 2018: l’Agenzia delle Entrate Riscossione comunicherà gli importi delle somme dovute
  • 31 Luglio 2018: Pagamento dell’unica o 1° rata
  • 30 Settembre 2018: Pagamento della 2° rata
  • 31 Ottobre 2018: Pagamento della 3° rata
  • 30 Novembre 2018: Pagamento della 4° rata
  • 28 Febbraio 2019: Pagamento della 5° rata

 

Rottamazione 2017 / Definizione agevolata bis:
Consulenza gratuita Financial Time

Rottamazione 2017 - Definizione agevolata bisCome avrete potuto comprendere risulta piuttosto complessa la possibilità di aderire alla definizione agevolata bis producendo la corretta documentazione, per non vedersela rigettata e perdere quindi l’opportunità di avere uno sconto sugli importi delle cartelle esattoriali.

Financial Time ti proporrà la giusta soluzione con un’analisi assolutamente gratuita della tua posizione debitoria.

Rottamazione 2017 bis Definizione Agevolata ultima modifica: 2017-11-19T19:57:22+00:00 da Financial Time